Salta al contenuto

Ragionevoli ed ingiustificati ottimismi

Anni fa, un giorno di marzo, ho scritto un post. Era un altro blog e erano altri tempi, sia chiaro. Facevo, con la scusa della rotondità anagrafica, un piccolo bilancio di quello che mi ritrovavo tra le mani risolvendo peraltro tutto in poche righe. Non sono mai stato uomo di molte parole e ho sempre odiato chi si prende troppo sul serio. Un bilancio a trent’anni, quello che feci allora, era un esercizio di stile e nient’altro.

Scrissi questo:

“Pensavo questa mattina, scendendo le scale di casa, che una volta, tanti anni fa, il compleanno era cosa davvero importante. Si facevano feste con regali e spesso ci si appartava con una compagna di classe (a 11 anni, dopo non è più successo) a darsi bacini sulle guance; erano giornate straordinarie che portavano, mai tradite,  grosse aspettative.

Ora le cose sono cambiate. Ti ritrovi a 30 anni che manco te ne sei accorto. Immagino che ci ritroveremo a 50 allo stesso modo. Ma va bene così.

C’è il sole.

Qualche anno fa mi sono laureato e ho finito di studiare.

Ho trovato lavoro subito. Un lavoro che mi piace.

Ho delle colleghe simpatiche.

Ho alcuni amici, né troppi né troppo pochi. Non li vedo molto. Ma così non mi stanco di loro.

Ho un futuro incerto davanti che guardo con ragionevole e forse ingiustificato ottimismo.

Ho L. e un cane immaginario.

Mi sembra, francamente, abbastanza.

Io sto bene.

Grazie a chi se n’è ricordato.”

Recuperando quel post scopro che sono passati più anni di quanto immaginassi e che anche per me le cose sono cambiate molto. Non molte. Solo  molto.

C’è la crisi e non c’era.

Ho cambiato lavoro e colleghi e sì, tornerei indietro subito.

Ho aggiunto amici e amiche che vedo e sento con discreta frequenza.

Ho un futuro incerto che mi ostino a vedere con ragionevole e ancor più ingiustificato ottimismo. Ho qualche problema con il presente ma sono consapevole che il presente non esiste. E’ già passato.

Ha ancora L.

Sto ancora bene.

Soundtrack – dEUS – suds & soda

Sii il primo a commentare