Salta al contenuto

Menti, menti sempre!

Ragionavo sull’atteggiamento di quella tizia nuova al lavoro. Non so se la trovo simpatica. Probabilmente mi è indifferente, ma è chiaro che lei vorrebbe essere amica di tutti. Per la centralinista probabilmente lo è perché lei, la centralinista, un giorno ha preso il suo i-pad e le ha mostrato il video del suo gatto e una non fa vedere il video del suo gatto a chi le sta antipatico.

La donna nuova al lavoro è matura, vecchia non si può dire. Forse dimostra qualche anno in meno dei suoi quarantacinque, ma ha un portamento rigido, serio, che la rende poco giovane. Non riesce a vestirsi in maniera giovanile. Forse vorrebbe, ma non ci riesce. A metà pomeriggio il suo viso è lucido, il fondotinta le si uniforma come uno strato trasparente che tuttavia non le nasconde più i difetti della pelle. Beve poco. E’ chiaro.

La cosa che mi fa fissare lo sguardo su di lei è il comportamento accondiscendente che ha nei confronti dei titolari. Loro parlano, lei continua a dire di sì, a fare su e giù con la testa e a dire “Ho capito. Hai ragione.”
Questo modo di agire è normale e comprensibile, tuttavia su di lei è irritante perché eccessivamente accondiscendente. Le si legge addosso che non approva, non sempre, non fino in fondo. E’ come se da un momento all’altro mi aspettassi che lei si scateni, ribellandosi.

Eppure il ruolo richiede esattamente quello. Ci si aspetta da lei che porti novità, ma che sia in linea con l’azienda; che esprima le sue personalissime opinioni, ma che alla fine si allinei alle tabelle bianche e azzurre. Niente colpi di matto, niente menu fluidi, niente cuffie per ascoltare la musica. Guai ad alzare le tapparelle. E se il capo vuole che si dia del tu al cliente, lei darà del tu al cliente. Se vuole le virgole tra soggetto e verbo, ci saranno delle virgole. Lei lo sa. Io lo so che lei lo sa e che mente, mente spudoratamente.

E non le riesce affatto bene.

Commenti

  1. È l’effetto piramide. Il vertice concede alla base maggiore flessibilità, ma non tale da mutarne la forma. Ne va dell’intera struttura.

    • rO rO

      Devo capire a che punto della piramide si trova la tizia.

      • Da come l’hai descritta pare non sia in una posizione troppo elevata. A meno che la struttura sia così rigida che nemmeno al Vertice è consentito eccessiva flessibilità.

Rispondi