Skip to content

La persona giusta

Quando ero giovane mia madre mi sgridava se studiavo con la musica, sostenendo che mi distraeva. Io, che ero furba, infilavo una radiolina accesa in un cassetto della scrivania e quando sentivo dei passi, chiudevo il cassetto.

Io e il Libraio Siculo stiamo leggendo contemporaneamente “La donna giusta” di Sandor Marai, un tomone da 441 pagine con la copertina felpata. L’avevo doppiato, quando ieri sera mi ha invece informato che siamo più o meno allo stesso punto, così adesso con la scusa del libro, senza alcuna sedimentata intimità, possiamo parlare apertamente di soldi e di fumo.
Leggere i libri di qualcun altro è divertente.
Il libraio è gentile, ha capelli bianchi color farina, accento forte, vaga pomposità di cui si compiace come se fosse Ferdinando I di Borbone nel Regno delle Due Sicilie, nonché desiderio di confidarmi questioni personali: dice che nel suo frigorifero ci sono resti di cibo vegano lasciati da una donna con poca vita sociale, aggrappata a lui come un’aspirante stalker e con residenza nella profumata Provenza.

Mentre mi parlava, il Libraio Siculo ascoltava Bach. Poi ha preso del ghiaccio ed è passato a Scribin “Clarisse Dansée”, in loop. Che roba è? Non lo so bene, ma in internet si trova.

Stamattina, nell’imbellettarmi, ho provato anche io a farmi accompagnare da Scribin, ma ho resistito pochissimo, meno di quanto regga a guardare Uomini e Donne in tv, e sono passata ad altro.


Mi mettevo il rossetto e ripensavo – pensiero frequente – che un paio di volte, non di più, ho incontrato qualcuno che sentiva la musica come me e che la sensazione era quella di un morbidissimo guanto.

Potrei amare per tutta la vita qualcuno che si appassiona di trombe o cercherei una chitarra e un basso?
Dicevo alla zia che cerco qualcuno come me, ma….

“D’accordo, se proprio insisti. Ma poi non prendertela con me. Vedi, cara, il Signore mi ha colpito duramente, ma al tempo stesso ha voluto farmi un grande dono facendomi scoprire questa verità – e io sono riuscita a sopportarla senza morirne. Cosa ho scoperto? … Ho scoperto, mia cara, che la persona giusta non esiste.
Un giorno mi sono svegliata, mi sono messa a sedere sul letto ed ho sorriso. Non sentivo più alcun dolore. E improvvisamente ho capito che non c’è nessuna persona giusta. Non esiste nè in terra, nè in cielo, puoi starne certa. Esistono soltanto le persone, e in ognuna c’è un pizzico di quella giusta, ma in nessuno c’è tutto quello che ci aspettiamo e speriamo. Nessuna racchiude in sè tutto questo, e non esiste quella certa fugura, l’unica, la meravigliosa, la sola che potrà darci la felicità.”
(Sandor Marai – La donna giusta)

Soundtrack: Florence and The Machine – All This And Heaven Too.

Soundtrack 2: Lo Stato Sociale – La musica non è una cosa seria 

29 Comments

  1. Sono tutti sbagliati, chi più chi meno, forse bisogna capire chi è meno sbagliato, tipo scegliere il male minore.
    Che amarezza.
    Io non sto leggendo nulla se non noiosissimi articoli da pubmed in questo periodo.

    • Bachelorette Bachelorette

      Chiedi a Sgrunf una lista di libri che gli sono piaciuti.

      • Lui è uno di quelli che adora il fantasy e lovecraft. Oltre a questo non so che altro abbia letto in effetti.

        • Bachelorette Bachelorette

          Indaga. Magari ci sono sorprese.

    • Bachelorette Bachelorette

      Ci sta tutto!

        • Bachelorette Bachelorette

          C’ho pure un vestito paro paro alla tipa del video… ma tu ascolti quella roba lì?

          • Cercavo un video del film “Ferdinando e Carolina” ed ho trovato questo musicale con scene dal film. Mi sembra divertente.

            • Bachelorette Bachelorette

              Io film non l’ho mai visto. Merita? Lei mi pare un po’ isterica. C’è dell’amore nel film?

              • Anche. Film della Wertmuller, quindi molta ironia nel raccontare di questa strana coppia di regnanti: Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Asburgo. Forse la persona giusta è quella che non ha nessun presupposto per esserlo. 🙂

                • Bachelorette Bachelorette

                  Niente aspettative? Questo intendi?

                • No non per quello, i diversi spesso scoprono che le dissonanze sono il segreto per la musica perfetta.

                • Bachelorette Bachelorette

                  Mi pare però una situazione molto difficile da gestire. Credo che non ne sarei capace.

  2. La ricordavo la storia degli occhi verdi.
    Credo che dopo un paio di giorni una vegana la porterei in fraschetteria ad Ariccia.
    Poi tra una caraffa di bianco e l’altra leggerei ad alta voce Chandler, Bukowski o Altieri.
    Ecco io sono più un tipo così.
    Però i capelli un pò farina ci sono.

    • Bachelorette Bachelorette

      E cosa leggeresti di Altieri? :o)

      • Qualcosa da Kondor o da Il Demone.

        • Bachelorette Bachelorette

          Cattiiiivo! :)))

          • LUI è il mio Magister. Nonchè buon amico.
            🙂

  3. danaeL danaeL

    Devo leggere questo libro. Credo anch’io non esista la persona giusta, esiste la curiosità di imparare nuovi modi di ascoltare la musica e vedere le cose con gli occhi di qualcun altro… Ma prima, quanti anni di cieca ricerca dell’anima gemella!

    • Bachelorette Bachelorette

      E’ un libro molto bello. Ci sono diversi punti di vista e risvolti. E’ uno di quei testi da leggere con la matita in mano.

      • danaeL danaeL

        Matita pronta

  4. che bello questo post! concordo che esistano solo pezzettini di anima gemella sparsi un po’ ovunque

  5. Ma no, esistono tantissime persone giuste! Forse l’errore e’ quello di fermarsi alla giusta sbagliata…

  6. Nessuno è perfetto né la persona giusta esiste su questa terra. Si potrebbe trovare qualcosa che si avvicina ma non è sicuramente la persona giusta. ognuno di noi ha dei difetti, l’importante è saperli accettare sia i nostri che quelli altrui. Se l’altro/a fa la medesima operazione, allore quella è la persona giusta.

  7. Credo possa esistere la ‘persona giusta’ in un dato momento della nostra vita: il tutto sta magari a capire che è lei (non è così scontato riuscirci)… Il problema è il passare del tempo perché poi la gente cambia, oppure cambiano il mondo, le situazioni e scopriamo che di fronte a determinati accadimenti della vita, la ‘persona giusta’ tanto giusta non era… A stare peggio è chi si fa trascinare dal ‘vento della passione’, perché puntualmente dopo qualche anno quella viene meno e alla fine ci si ritrova senza nulla in mano… Maglio chi punta su affinità intellettuali o semplicemente su una placida capacità di convivenza, accettando la puntuale conseguenza dell’accontentarsi perché magari poteva andare peggio… Insomma, citando Fantozzi: “Pina, ma tu mi ami?” “Ugo, io ti stimo moltissimo”…. 😀

    • Bachelorette Bachelorette

      Ah ah ah !! Mi hai fatto fare una bella risata.

  8. Già leggere un libro “con” qualcuno significa sbirciare un po” nella sua testa (deve averlo detto qualcuno più sveglio di me, ma non so chi)

  9. La cosa strana è che io sono la persona giusta per tutte, ma non tutte sono la persona giusta per me. 🙂

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: