Skip to content

La dote moderna e le moderne doti 

Nicola mi ha pagato due birre, di cui una nera che sapeva di chinotto e una bionda liscia. Alla seconda mi fa: “Dai, tanto lo so che guadagni più di me.
In realtà non credo, non ne sono sicura, ma non ho problemi a farmi pagare da bere da chi mi vuole bene o da chi amo, perchè so che i conti torneranno sempre.
Tra una cosa e l’altra era passato anche il proprietario del locale con della tequila. Ecco, io lì ero anche un po’ timida ad aprire la bocca, ma alla fine giù uno e giù due, per non offenderlo, sia ben inteso. Certo, non c’era una cascata di tequila come al party del Messico del MITV di Cannes, ma riteniamolo un gradito updgrade in un locale di provincia per una donna tra le cui doti c’è un aspetto gradevole.

Il tutto ha comportato che sabato l’ho passato in buona parte sul divano con un bel mal di testa e amplie riflessioni sullamia dote e le mie doti.
Nei miei grandissimi e fantasiosi sogni di giovane principessa ambisco ad un uomo, un vero uomo secondo tutti gli stereotipi letterari – cavaliere impavido, energico cacciatore, romantico dannato, seduttore imprevedibile – di una certa solidità economica e, mi dicevo, probabilmente dovrei portargli qualcosa in dote, volendo sperare di dedicarmi alla famiglia e non lavorare per qualche anno.

Mi sono chiesta quale sia la cifra che una donna con un tenore di vita come il mio dovrebbe portare in dote: godo infatti di un piccolissimo patrimonio e forse potrei rivendermi una misera rendita, tuttavia non credo che sarebbe ritenuta sufficiente per un matrimonio in parità di vantaggi e in definitiva forse dovrei rassegnarmi ad aspirare ad un nulla tenente come me e rinunciare ad eventuali Maggiori. Gli uomini che credono realmente che l’essenziale sia invisibile agli occhi devono essere pochissimi.
Parliamo di soldi. Probabilmente una cifra ragionevole oggi potrebbe essere intorno ai 300.000 euro, a cui aggiungere una rendita costante data dall’affitto di qualche immobile o mobile. Il corredo, seppur non in multipli di sei, ce l’ho, ma credo che ad un moderno compagno poco importerebbe di lenzuola ed argenteria e tanti coltelli affilati che custodisco non in una cassapanca, bensì in un armadio, un intero armadio colmo di biancheria per uso di casa e personale, comprese le famigerate lenzuola di lino.
Potrebbe non bastare.

Mi sono quindi detta che l’unica speranza che ho – che ha una donna moderna oggi – è quella di abbassare il tiro: niente conte di Downton, ammesso di trovarlo, e di non incappare in un arrogante o rimbambito o egoista e neanche strano come un Doc Martin della Cornovaglia.
Con una dote come la mia sarà già difficile poter suscitare l’interesse di un uomo borghese benestante, uno che sia magari proprietario di un appartamento dotato di una camera da letto con lucernaio e forse un caminetto da qualche parte, se fortunata: dovrà tuttavia essere di generosità sopra la media, altrimenti, in considerazione del fatto che le famiglie non dotano più di molto le figlie da marito, eccetto l’eventuale grano salis, non non verrei presa in considerazione.

lucernario
Le doti di una donna moderna, denari esclusi, sono cosa assai poco definita.
Non c’è più alcuna scuola, le mamme ti insegnano poco su quel fronte, non c’è un manuale e l’istruzione democratica ha scalfito molte certezze, forte del fatto che il mondo è grande e tutto può piacere a tutti.
Pare che persino la bellezza esteriore sia apprezzata sempre meno e che ci siano dei paladini dell’ è bello ciò che piace!

Dalla mia postazione sul divano ho quindi riflettuto sulla top five delle doti di una donna moderna, gradite ad un uomo in cerca di moglie:

  1. Pazienza
  2. Disponibilità
  3. Sorrisi e gentilezza
  4. Tonicità fisica
  5. Autonomia (q.b.)

Ho l’idea che le classiche virtù di 1old.gentilezza, 2old.capacità culinarie, 3old.gestione domestica, 4old.sensualità, 5old. sopportazione dell’altrui famiglia, siano ormai sorpassate.

In definitiva le mie doti, più che la mia dote, partono ahimé dalla posizione 6. Saggezza per proseguire verso l’infinito ed oltre. Tra le mie doti posso ricoscere una certa oculatezza. Potrei amministrare bene una casa e già mi ci vedo con il mazzo di chiavi legato alla cintola. Sono capace di lavorare ad uncinetto e so qualcosa di digital marketing, ho studiato un po’ di musica e disegno discretamente, ma non sono molto brava a disporre dei fiori armonicamente in un vaso e ho delle conoscenze mediocri di storia e letteratura.

Potrei essere una donna da presentare a mammà? Chissà.

Soundtrack: La Femme – Sur La Planche

53 Comments

  1. Ma usa ancora passare al vaglio della suocera? 😀
    Ho sorriso sugli elenchi e su quello detto in precedenza. Credo che sia sufficiente il rispetto reciproco e il limitare il proprio ego. Diciamo Il saper rinunciare a qualche fetta di se stessi. Poi l’affinità o il feeling che si è creato completa il cerchio. E’ vero che i soldi, se ci sono, è meglio ma è altrettanto vero che possono costituire una minaccia nel rapporto.
    Quello su cui dubito è che gli attuali giovanotti e giovanette, aspiranti a unioni serie, sapranno rinunciare a qualcosa di sé.

  2. Il mio corredo al massimo sarebbe costituito da lenzuoli Ikea…

    • Bachelorette Bachelorette

      Ma tu hai ‘tthieu! <3 Niente pipistrelli!!

  3. Parecchia carne al fuoco.
    Per prima cosa il salary gap: noi ragazze guadagniamo meno a parità di mansioni.
    E secondo: ognuna di noi è fatta in un certo modo, perché dovrebbe cambiare per trovare uno straccio di marito?

    • Bachelorette Bachelorette

      Come sei moderna!
      Rigiro la domanda: perché non cambiare se non si riesce a trovare uno straccio di cavaliere?

        • Bachelorette Bachelorette

          Auspicabile, per quanto mi riguarda.

  4. Giuro ma giuro che non ho capito niente.
    Sarà la vodka.
    Rileggo domani.

    • Bachelorette Bachelorette

      Liscia?

        • Bachelorette Bachelorette

          Molto bene. Ascolta la canzone e lascia i cannoli…. Ops, no, il testo, lascia perdere il testo.

            • Bachelorette Bachelorette

              Camomilla. Giuro. Che infatti non sto tanto bene. Per i cannoli? Era una citazione dal Padrino.

              • Cacchio è vero.
                Li adoro tutti e tre.
                In effetti è parecchio che non li rivedo.

                • Bachelorette Bachelorette

                  Esiste una donna metalupa nella tua vita? Potresti invitarla ad una serata sul divano.

  5. Bachelorette Bachelorette

    Sono rimasta alle due creature. Si può supporre che tu le abbia generate con qualcuna, no?

    • In effetti…ora che ci penso…uhm sì. Direi di sì.
      Credo di aver messo in pratica almeno DUE copule con la tizia in questione.

      • Bachelorette Bachelorette

        Ho finito l’interrogatorio. Un giorno magari se ti va mi mandi una foto di te con le bombole e avambracci ben in vista così evito altre curiosità e gaffe.

  6. “ma non ho problemi a farmi pagare da bere da chi mi vuole bene o da chi amo, perchè so che i conti torneranno sempre”
    Questa frase mi piace molto. Rende bene l’idea che ho in testa di un rapporto. Parlo da uomo, pertanto geneticamente predisposto a offrire più che a farmi offrire le cose. Ma è così, lo penso molto e la tua osservazione la trovo calzante.
    Ho riflettuto spesso sulle mie “doti” da portare in una coppia, di solito il bilancio è talmente negativo che mi deprimo dopo il trezo punto… ma per fortuna ho una compagna con l’indicibile voglia di guardare quei lati del mio carattere che, evidentemente attaccati alla schiena, io proprio non riesco a vedere. L’invisibile agli occhi non vuol dire per forza che sia celato 😉
    Oggi vivere una relazione è decisamente complesso, credo che prima dell’amore ci voglia una gran fiducia nell’altro, il desiderio di smussare i propri angoli acuti per adattarli a quelli di chi ti sta accanto. I soldi aiutano, tanto, ma è una delle cose che non ho mai cercato in una compagna di vita… penso che sia forse la cosa meno importante a meno che non si voglia ridurre un rapporto ad un semplice bilancio di costi/benefici… visto che di solito i costi/benefici li devo considerare nel lavoro, la mia vita privata preferisco farla muovere su binari diversi, di leggerezza e a volte un pò follia 😉
    (e qualche volta sono logorroico… già)
    RiV

    • Bachelorette Bachelorette

      Deve essere proprio carina la tua giovane compagna: aveva un corredo quando si è presentata da te? 🙂 Ne parli talvolta e ormai mi sono fatta un’idea di com’è. Hai ragione sul fatto che l’invisibile agli occhi non è necessariamente celato.

      • Lo è, carina e convinta (da 10 anni) che io possa migliorare. La adoro 🙂 😉 un sorriso, RiV

  7. in tutti codesti calcoli non hai considerato un fattore che annulla tutti gli altri, il sentimento. se guardi qualcuno negli occhi e pensi alla rendita, il corredo, la dote, la suocera, duri dieci minuti. se ti scordi chi sei avete una vita davanti. la musica è tossica. rido.

    • Bachelorette Bachelorette

      Oh, il sentimento! Non ne vedo da un pezzo, come se fosse repertorio da mercatino dell’antiquariato della prima domenica del mese!
      Mi piace pensarti a ridere.

      • il sentimento è l’unica moneta con la quale paghi un compagno che ti stia accanto, cresca i tuoi figli, invecchi con te. una moneta teorica, impalpabile, virtuale che si trasforma in fatti, in azioni, in vita. rido spesso, specie sulle cose serie.

        • Bachelorette Bachelorette

          Mi piaci.

            • Bachelorette Bachelorette

              🙂

            • Bachelorette Bachelorette

              Adesso mi viene un dubbio: non ci siamo mai conosciuti io e te, vero?

              • non credo, faccio vita molto ritirata. comunque, molto piacere, lapo.

                • Bachelorette Bachelorette

                  Non ho mai conosciuto uno che si chiama Lapo. E’ un nome singolare, convieni? E perché fai vita ritirata?
                  a. Sei brutto?
                  b. Sei snob?
                  c. Lavori tantissimo e la sera sei stanco?
                  d. ?

                • ne convengo, ma è antico, come me.
                  a: sì, molto.
                  b: sì, molto.
                  c: non molto, ma mi stanco facilmente.
                  d: scrivimi se vuoi, la mail la trovi sul disclaimer del blog.

                • Bachelorette Bachelorette

                  d.

  8. Nel mio caso, capacità di sopportazione… Soprattutto, capacità di ‘pungolo’ e di incoraggiamento…

  9. Le birre dovevano essere pessime, già una che sa di chinotto. Ma che significa liscia ? Vorrai mica bere la birra col ghiaccio ! ? !

    • Bachelorette Bachelorette

      Scendeva bene. Certo, quella nera non era mica tanto buona, ma mi sono fatta intortare dal barista

      • intortare significa entrare in una torta ?

        • Bachelorette Bachelorette

          Gap generazionale. Ok. Significa “infinocchiare”.

          • Non mi permetterei di dare della vecchia ad una così simpatica signora 😉

            • Bachelorette Bachelorette

              Sottiiiiile …. :o)

              • In realtà speravo che intortare significasse mettersi in una torta come le pin-up ai compleanni 😀

                • Bachelorette Bachelorette

                  Macché. Non sono mica quel genere lì io!

                • Bachelorette Bachelorette

                  Ho capito!

                • Che fine ha fatto il libraio siculo ?

                • Bachelorette Bachelorette

                  Mi ha consigliato di guardare due miniserie (Olive Kitteridge e Mildred Pierce), suppongo per trasmettermi un messaggio. Pare che ci sia in queste qualcosa che dovrei comprendere. Oltre a ciò abbiamo compreso di essere estremamente diversi: lui si droga, io no, lui è zoppo, io corro, lui ha una o più fidanzate, io no.

                • Dai tuoi racconti non sembrava così … Non conosco le miniserie cui fai riferimento, non posso aiutarti

                • Bachelorette Bachelorette

                  Non le conoscevo neanche io. Ho visto solo la prima puntata della prima: coreografie molto belle, attori fisicamente brutti ma espressivi, depressione e morti. Main, ma senza la Fletcher.

                • C’è di che stare allegri. Buona serata 🙂

                • Bachelorette Bachelorette

                  Cia’! Grazie. Buona serata anche a te!

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: