Skip to content

La capacità di essere baby sitter

Mentre il mio ex vicino di casa si gode la sua bifamiliare di campagna con giardinetto e casetta per gli attrezzi così grande da far nascere il dubbio che per essa paghi l’IMU, io vivo ancora nello stesso appartamento con vista. Posso vantare tuttavia di aver incrementato le mie conoscenze extra lavoro negli ultimi mesi: ho conosciuto almeno dieci agenti immobiliari, di cui inizio a tracciare i lati comuni e le incredibili somiglianze.
Accade che ogni tanto, seppur sempre più raramente, che io incontri il mio ex vicino di casa: il suo bambino biondo cresce bene e sano, assomiglia tutto alla madre e, nonostante i piatti sferrati con ferocia nell’aria con lo scopo di colpire qualcuno in testa, la coppia resiste e si appresta a festeggiare le nozze di legno con una cenetta al ristorante.
In un recente incontro il mio ex vicino di casa mi ha informata che avrebbe piacere che qualcuno si prendesse cura del piccolo durante la sera di amore del romantico anniversario e, senza troppi giri di parole, nonostante il rammarico dell’eventuale costo di una baby sitter, ha ritenuto di informarmi che non mi riterrebbe idonea a tenere un bambino.

Non ti offendere, ma tu con i bambini non ci sai fare. Non hai mai avuto un bambino…. Sai, ci devi giocare….

Che non ci so fare con i bambini ne abbiamo le prove?
La questione in realtà mi ha offesa, perché lo stesso ex vicino dovrebbe conoscermi a sufficienza da fidarsi di me. Per anni tuttavia ha ritenuto di dovermi affibbiare il ruolo della signorina Rottenmeyer, che è un bello scherzetto solo se dura poco. Il fatto che io non sia stata con lui sempre la vicina disponibile ad ascoltare le sue paturnie di uomo adulto ma infantile, lunghe quanto la lettura di Guerra e Pace, mi ha reso ai suoi occhi inadatta ad essere madre o custode di un pargolo. Non che io gli debba dimostrare niente, ma certo, mi sembra ingiusto considerarmi per dei prestiti monetari e inabile per gestirgi la progenie per due ore.

Eppure di esperienze con fratelli minori, bambini in parrocchia, campo estivo in colonia, ne ho avute! Sono la campionessa dei giochini scemi e di ogni forma di cazzeggio.
Ma soprattutto, in risposta al mio ex vicino di casa, riterrei di dover considerare le opinioni dei bambini in questione che, generalmente, si ritengono piuttosto soddisfatti dell’esperienza in mia compagnia. Fiuto tuttavia che il suo bambino biondo di neanche un anno al momento non mi desideri. Non andando ancora all’asilo e vedendomi raramente, non è propenso a stare tra le mie braccia e questo per il mio ex vicino di casa è un chiaro segno della mia incapacità materna.
Eppure i figlioli della mia amica bionda e riccia, che mi vedono da anni, mi accolgono a braccia aperte e baci quando mi vedono! Come mai? La madre li ha sempre invitati a essere carini e coccolosi con tutti, in un reciproco rapporto di affetto.
Il mio ex vicino di casa invece non invita il figlio ad esserlo, ma fa la predica agli altri su come comportarsi con il bimbo.

Quindi mi sono chiesta: che cos’è che rende una persona buona per affidargli i propri bambini?

Recentemente ne ho parlato con diversi amici genitori: Vale esclude di affidare la figlia a quegli adulti poco determinati nella risoluzione di problemi, che, si sa, possono occorrere sempre; c’è chi invece non vorrebbe affidare i propri figli a persone tristi, lamentose, depresse.
Sono convinta anche io che non vorrei lasciare tutto il giorno mio figlio (o me stessa) ad una persona negativa, depressa o violenta, eppure non credo di appartenere a nessuna di queste categorie.
Chi dialoga alzando il tono della voce è invece il mio ex vicino.
Chi lancia i piatti quanto litiga, è invece la mia ex vicina.

La baby sitter ideale è puntuale, ha cura di sè, riferisce ogni cosa ai genitori ma senza allarmarli, ha doti di discrezione e rispetto. E quindi? Secondo il mio vicino in che cosa manco?
Probabilmente, a differenza sua, vedo un bambino come tale, non sono preoccupata e non scodinzolo quando lo vedo.
Non è, in pratica, mio figlio.
Ciò non mi rende tuttavia incapace di accudirlo per un paio di ore.

baby sitter

Così, dopo ampia autoanalisi che macino da tre giorni, ho deciso che il mio vicino di casa e la sua compagna non meritano la mia disponibilità.

 

11 Comments

  1. Chi non ti vuole, non ti merita.
    Che una buona baby-sitter debba esser madre mi pare una sciocchezza. Una baby-sitter deve essere nell’ordine di priorità: sveglia, affidabile, simpatica, capace di instaurare relazioni con i bambini.
    Comunque c’è di sicuro che il tuo ex-vicino di casa ti conosce meglio di me, quindi mi astengo da giudizio nel merito.

    • rO rO

      Non era un post per farne uscire giudizi su di me, quanto piuttosto riflessioni sulla baby sitter ideale. Mi pare che la tua descrizione coincida con le mie idee. Probabilmente per il mio vicino io non sono simpatica.

      • Quello è un problema tuo

  2. Fare la baby sitter a una coppia, dove volano i piatti, mi pare azzardato. Metti caso che succeda qualcosa, anche lievissima, apriti cielo. Potresti essere un’eccellente baby sitter, così a spanne. Però quella coppia non ti merita.
    Come dovrebbe essere? Una persona dolce e socievole, paziente e allegra.

    • rO rO

      Ops. Potrei essere persona dolce e socievole, paziente e allegra con un bambino. Non con i suoi genitori.

      • Ma non dovresti fare da baby sitter a quella coppia 😀

  3. Trovo che la tua conclusione sia ineccepibile. La superficialità di certi giudizi è uno sgradito effetto collaterale di rapporti sociali a cui per vari motivi, di vicinato lavoro o che, non ci si può sottrarre. Mi capita a volte di incrociare per strada persone a cui ho tolto il saluto per molto meno 🙂

    • rO rO

      Ah, togliere il saluto, che bella cosa! Sai che è tanto che non lo faccio? Però mi piaceva tanto da giovane, quando ero ribelle e scapestrata! 😉

      • Un giorno forse racconterò una storia che riguarda me e un mio concittadino e si perde ormai nella notte dei tempi. In fondo puerile, senza dubbio, ma ogni tanto a una punta d’orgoglio non so rinunciare!

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: