Skip to content

Nel regno dell'Entusiasmo – l'incontro (1/5)

Ho dei punti deboli, sicuramente: birra e occhi verdi.

Stamattina ho lisciato a lungo i miei capelli, infilato una camicetta bianca di seta, gonna, giacca e scarpe alte e sono andata alla solita riunione mensile. Tra me e me m’ero detta che darmi un tono in mezzo a tutte quelle donne ispide era un dovere verso me stessa: che a nessuno, a me in primis, sarebbe dovuta venire in mente un’associazione tra me e quelle!

Vento, sole, niente odore di mare oggi.
Vetri a specchio tantissimi, occhiali a specchio verde i miei, sala riunioni, saluti, convenevoli vari.

Poi mi sono incantata.
Urca! Non mi ero mai accorta di lui. Com’è possibile?
Due occhi verdi, brillanti, quasi lucidi (ma non aveva il raffreddore!), le labbra serrate di colore rosso cupo, il naso dritto, le braccia incrociate sul maglioncino blu. Un uomo che diventa rosso in viso quando è imbarazzato… carino!
La cosa buffa è che ho il suo social-contatto da mesi e mesi e non è che oggi sia stata la prima volta in cui l’ho visto, eppure non riuscivo a togliergli lo sguardo di dosso. Il tipo in fondo al tavolo deve avermi beccata in un paio di momenti in cui m’ero incantata.

Rientrando a casa ho pensato a Massimo e alla sua predica: dice che non do a tutti gli uomini la stessa probabilità di successo.
La premessa è che a me talvolta piacciono degli uomini giovani, mentre lui mi vorrebbe vedere con un uomo molto maturo accanto.
La teoria di Massimo riguardo agli uomini più giovani è questa: con gli uomini più giovani la prima mossa spesso la faccio io, offrendo loro più possibilità di quelle che darei ad un uomo più vecchio di me. Lui sostiene che da uno più vecchio io mi aspetto un invito, una proposta, mentre non accade così con uno giovane.
Massimo dice che così facendo offro una possibilità di incontro amoroso-sessuale anche a chi non ha affatto intenzioni di frequentarmi con costanza e/o serietà e il risultato è che rimango delusa da situazioni e malintesi che io stessa ho creato.
Da quando me l’ha detto mesi fa soffoco la mia intraprendenza, a discapito di ogni efficienza per un eventuale recriproco benessere.

Così oggi ho detto arrivederci a quel tipo con una manina da lontano, mentre lui diventava rosso quasi viola in viso, e ho continuato a parlare di lavoro con una sciatta donna che mi era vicino.

40 Comments

  1. Credo che l’intraprendenza non andrebbe mai soffocata e i consigli di questo Massimo non sono poi granché…

    Sulla birra mi trovi d’accordo. Arrossire è una cosa che a qualcuno può risultare simpatica ma ti assicuro che per chi arrossisce la vita è – talvolta – un vero inferno.
    Ciao!

  2. E quelli della tua età come li tratti? E i più giovani che dimostrano più anni, o i più vecchi che ne dimostrano meno? E se uno è astemio? E se uno fa troppe domande?

    • Bachelorette Bachelorette

      ma hanno gli occhi verdi?

      • Dici che non si possono tingere?

        • esistono le lentine colorate, ma devi essere single, io ad esempio ho gli occhi verdi ma sono fuori dai giochi

          • Bachelorette Bachelorette

            bravo uomo serio! come sta Iuno?

            • abbiamo avuto l’influenza ma ne stiamo uscendo, come stai tu?

              • Bachelorette Bachelorette

                passerei il week end a letto. ieri sera ero in palestra e al quinto chilometro (che pensavo non fosse l’ultimo) di corsa, ho ceduto. stavo male. passerà! :o)

                • riguardati che il mondo ha bisogno di bellezza 😉

                • Bachelorette Bachelorette

                  ah ah ah! cercherò di fare del mio meglio. grazie!

  3. Gli occhi verdi? Sono un must. Io li adoro. Ovviamente al femminile.
    Non ho ben compreso se questi pensieri sono sorti durante la discussione mensile con la donna sciatta accanto, tanto per non prestare attenzione oppure se li hai vissuti veramente.

    • Bachelorette Bachelorette

      Le riflessioni erano più che altro sorte mentre rientravo in auto e ascoltavo una assai piacevole e conciliante sonata di Beethoven http://youtu.be/6wtLPI3W4-Q

      • Ottima sonata! Non è il musicista preferito ma va bene lo stesso.
        Ho capito il senso.

  4. facciamo almeno sei, via (birre, dico), e però meno di otto, prima della soglia critica dell’irascibilità

    • Bachelorette Bachelorette

      In realtà non ne bevo molte. Credo che a sei non arriverei. Salvo che non siano le mignon leggerissime che usano intorno a Köln. Certo, tu hai più fisico di me!

  5. A me quando ero 20-30 non è arrivata proposta alcuna da donne più grandi…. Non vorrei succedesse ora che ho superato i 40, mi preoccuperei… 😀

    • Bachelorette Bachelorette

      Perché?

      • beh…. divenire l’oggetto del desiderio di una sessanta-settantenne non è che mi attragga granché…. 😉

  6. Uffà quanto parla Massimo …. Fortuna che avevi “camicetta bianca di seta, gonna, giacca e scarpe alte “

    • Bachelorette Bachelorette

      Massimo parla tantissimo ma la sua logica commerciale non fa una piega. È questione di numeri, dice lui. A me comunque piace sentire opinioni diverse, che non significa tuttavia che la realizzazione dei miei sogni debba dipendere dalle teorie altrui 😉

      • però ti piacciono le teorie altrui che alimentano i tuoi sogni 😉

        • Bachelorette Bachelorette

          non lo so… ci penso. :o)

  7. Birra, occhi verdi, maturo.
    Vabbeh pare fatto apposta.

    • Bachelorette Bachelorette

      Non sei tu.

      • Diciamo che qualche sospetto l’avevo avuto.
        🙂

    • Bachelorette Bachelorette

      Ho delle capacità di scrittura evocativa che non immaginavo! La realtà è che la vicenda non ha nessuna Amanda presente, ma una bachelorette, altrimenti detta zitella :o)

  8. 4 birre?…Mmh, il mio parametro sono due birre e un whiskey/rum/altra sostanza alcolica non vomitevole e poi comincio a sentirmi carico di buoni sentimenti per il prossimo

    • Bachelorette Bachelorette

      Siete maschi!!

      • Ma io per prossimo intendo sia uomo o donna e per buoni sentimenti non intendo per forza una dinamica celebro-ormonale che innesca meccanismi che si vorrebbe esplicitare in un atto copulatorio!

        • Bachelorette Bachelorette

          Hai già bevuto vero? Mi vuoi bene? Pensi anche tu che la riflessione psicologica che volevo far nascere dal post sia stata affossata da un generale clima da (per me orrendo) sex and the City??

  9. Bia Bia

    Vabbè, se tu lo snobbi il ragazzotto, passami il contatto social che magari ci faccio un pensiero io! 😛

  10. fa molta tenerezza vedere questi reazioni ^^
    Comunque è meglio sempre ragionare con la propria testa che con quella degli altri

    • Bachelorette Bachelorette

      la reazione di chi riesco a mettere in imbarazzo con i miei atteggiamenti insensati?… sì…

  11. SYD SYD

    Bel post, riflessivo e riflettente: occhi lucidi o luccicanti,vetri, guance, pensieri e altri specchi, tanti. Echi di verde e di rosso, che in quanto complementari, sono speculari pure loro. Solo, ho letto tutto senza smettere di pensare: “ma quand’è che comincia a parlare di birra?”.

    • Bachelorette Bachelorette

      l’ho bevuta senza dirvi niente

  12. La persona giusta | FarOVale La persona giusta | FarOVale

    […] – riflessione che ho ancora spesso – che un paio di volte, non di più, ho incontrato qualcuno che sentiva la musica come me e che la sensazione era quella di un morbidissimo […]

  13. […] – “Ciao”. Perché sì, questo post è in parte il sequel (2) noioso di una piccola saga inscenata nel 2015 su questo blog. Poco prima di vedere lui sfilarmi davanti vestito con camicia, […]

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: