Skip to content

Un sistema di difesa efficiente

Anni fa il mio amico Fa mi consigliò di vedere uno dei suoi film preferiti: Thank You For Smoking. Lo apprezzai molto: le multinazionali le odio e il cinismo (*1) esercitava, ed esercita ancora, su di me un certo fascino, perché lo associo probabilmente ad un sistema di difesa efficiente (*).

Polly: Stavolta ci massacrano. Avete qualche idea?
Nick: Non saprei, col bambino deforme è dura. Per fortuna il mio prodotto li rende solo calvi prima di ammazzarli.

Lo so che il cinismo non è per le brave persone: quelle brave non sono fredde, sarcastiche o disincantate.

Ogni tanto arrivo a sera, dopo lavoro e prima di cena, che avrei voglia di fumare. Avrei voglia di qualcosa per risistemare il mio corpo, che ha troppa energia e voglia di aria, ma anche di buttarla fuori. Vallo a capire com’è esattamente. Eppure ho la stessa sensazione di quando desidero un cibo perché non lo mangio da molti mesi. Non ha senso, lo so e normalmente non fumo.

Dopo che mi è stato inoltre detto da un medico in ospedale che magari un cancro all’utero lo evito se non fumo, allora la cosa mi è entrata in testa in maniera diversa: lui era basso e frettoloso e l’infermiera non aveva senso del pudore, del mio pudore. Eppure ogni tanto avrei voglia di fumare e me la faccio passare, perché ci tengo ai miei denti, alla mia pelle e ad un sacco di altre cose.

In realtà non sono tipo da vizi: sono troppo impacchettata (*2), stretta con un nodo ed un fiocco, per concedermi dei vizi: mi metto in riga da sola, fastidiosamente.
Sono del tipo che poi, dopo aver fumato, si va pure a lavare le mani per bene col sapone, se è in casa da sola.
E non mi piace affatto fumare dopo mangiato, ché a me mangiare piace e se me la sono goduta non mi va di rovinarmi la bocca.
A stomaco vuoto, questo è il mio ideale, bevendo una birra meglio ancora e senza nessuno che mi distrae in quei cinque minuti, perché altrimenti avrò il desiderio di fumare ancora.
La prossima sigaretta che fumerò la sto programmando.

Sono le persone tristi che fumano.

Jeff Megall: Il Sig. Naylor è qui per vedere se riusciamo a far fumare qualcun altro oltre ai soliti RAC.
Nick: I RAC?
Jeff Megall: Russi, Arabi e Cattivi.

Poi ci sono giorni in cui me ne infischio di tutto questo, perché preferisco vivere e anche a lungo.

Soundtrack: QOTSA – No one knows

27 Comments

  1. ctrlshit ctrlshit

    bisogna scaricare le energie negative. Ma lo sport è meglio delle bionde 😉

    • rO rO

      Concordo. Sto attendendo le sei di stasera da ieri.

  2. Io ho smesso e sto cercando di convincere mia moglie a farlo. E il film è bellissimo, davvero

  3. Polmoni sani since 1987 – E grazie a un’attenta selezione delle amicizie ho anche eliminato il fumo passivo.

    Il film è splendido .)

    • rO rO

      Quindi non baccagli donne che fumano??

      • Ho commesso errori in passato, ma ora ho smesso 🙂
        C’è anche chi ha smesso di fumare per farsi baccagliare XD

        • ctrlshit ctrlshit

          In effetti ormai da anni escludo a priori uomini che fumano 😛

          • rO rO

            A me non capita da una vita di conoscere dei fumatori.

  4. Il film dev’essere bello, lo guarderò.
    Personalmente non ho mai fumato, ma intorno il mondo fumava per me: genitori (hanno smesso quando avevo 14 anni), i miei due fratelli minori (ora li respiro solo per le vacanze, fortunatamente) e un gran numero di amici…
    Adesso va meglio ma tra le amicizie i fumatori sono ancora una buona metà!
    Ciao!

    • rO rO

      Il film ormai ha qualche anno ma a me almeno è piaciuto. Bene che non fumi. Fa male, lo sappiamo.

      • Fa male anche bere. E io bevo.
        Ottima scelta per la canzone alla fine del post! 😉

        • rO rO

          Dipende quanto bevi. Una birretta ogni tanto, ad un uomo adulto in salute non ha mai fatto male.

          • Hahaha. La birretta… Io sono ingordo.
            Se tocco la birra ce ne vogliono due litri!
            Del bere avevo parlato anche qui.

  5. Scribacchina Scribacchina

    Me lo segno tra i film prossimi venturi 🙂

  6. Il fumo? No grazie. Forse non beccherai qualche malattia grave, fumando ma è meglio andare in palestra o a fare una bella corsa in un luogo aperto (e popolata dalle persone).

    • rO rO

      Tutti concentrati sul fumo e nessuno che valuta il cinismo. Bah.

      • Sei cinica? Vuoi raggiungere lo stato della felicità in accordo con la natura come i filosofi greci predicavano?
        Scusa ma non avevo colto questa sfumatura del post.

        • rO rO

          Devo migliorare la mia capacità di scrittura.

  7. Ho fumato per anni, uno schifo, poi ho smesso . È un modo piutosto idiota di farsi del male dandosi un tono. Ho sempre ammirato chi sa fumare una sigaretta ogni tanto, roba da gente tosta.

    • rO rO

      Che ne pensiamo delle scarpe di Fa? Sai che può essere che torni a scrivere?

      • Sono scarpe? pensavo fossero due brioche. ..
        bene! Gli toccherà pagare da bere

        • rO rO

          Credo che non veda l’ora (o quasi…. va tirato in qua).

            • rO rO

              no no, non è affatto tirchio, anzi. è solo che se na petoa…

  8. Fra Fra

    Un po’ di sano cinismo fa sempre bene, secondo me.
    Mo recupero tutti i post di marzo.

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: