Skip to content

Lei dov’era durante le crociate? 101 desideri

Piove e c’è silenzio.
Questa domenica mattina per il momento sa di caffè napoletano, poi saprà di sapone e poi ancora di anatra con miele e senape.
Meno di un anno fa Harry Halley, che ammiro perché sta portando avanti il sogno di cambiare completamente lavoro, passando dalla formazione e dalla progettazione europea all’apertura di una pasticceria fuori ad un museo, mi aveva consigliato di fare la lista dei 101 desideri.
Desiderare è il contrario di considerare: una persona che de-sidera, non con-sidera. Desiderare vuol dire che vedo le stelle cosa mi consigliano in questo momento e me ne infischio, scelgo, voglio, non prendo solo quello che c’è. 
Harry non mi aveva imposto le mani facendomi sentire la sua energia reiki, ma ho seguito il suo consiglio e suggerirei a tutti di fare lo stesso.
I criteri però vanno seguiti, altrimenti si va fuori strada.
Dopo i primi trenta desideri scopri cose di te stesso che non immaginavi.
Bisogna partire da 150 e poi scremare.

Domani è il 1° dicembre e finora ho tirato diciannove linee sulla mia lista, ben stampata e piegata, custodita dentro I Racconti per una Solitudine Insonne.

Cosa è accaduto?
1. Ho un computer nuovo con tanto di tavoletta grafica (bonus desiderio)
15. Ho un telefonino nuovo
23. Ho tanti capelli
27. Sono andata a teatro un paio di volte
24. Sono tornata a Tokyo (c’era uguale probabilità che una nevicata a giugno)
30. Ho un frullino elettrico molto compatto e potente
31. Ho un fornetto microonde con grill
32. Ho bevuto un cocktail su una terrazza panoramica, a Doha ma pure a Napoli
37. Ho cenato al Solito Posto
40. Ho baciato un bell’uomo con gli occhi verdi pure blogger (altro bonus desiderio)
50. Ho giocato a squash
63. Ho cenato a lume di candela
67. Ho cucinato insieme ad un uomo che non era mio padre
68. Ho ballato un ballo lento al chiaro di luna su una terrazza
72. Ho di nuovo mani e piedi della stessa temperatura del resto del corpo
74. Ho festeggiato il mio compleanno
81. Le mie unghie sono di nuovo forti
87. Ho discusso con piacevolezza con persone che hanno opinioni diverse dalle mie
97. Ho attirato gli occhi verdi di un giovane e intelligente uomo

Al che mi chiedo se dovrei essere felice o meno della situazione. Harry mi aveva promesso straordinarie sorprese. Dov’è la mia festa di carnevale in costume? Che fine ha fatto la mia gita a Versailles? E le foto stupide? E il volo in mongolfiera? E il sesso?

Volere è simile ad un vento, un bisogno come mangiare e dormire, non è mai a caso, va di fretta, vuole risposte precise e rapide.

– si inizia con “io voglio”
– non si usa il non e non si usano negazioni
– ogni desiderio deve avere al massimo 14 parole, cioè può essere pronunciato con un’unica emissione di fiato
– non fare paragoni, desiderando quello che desiderano gli altri
– solo scrivere desideri unici e niente desideri seriali
– non si possono chiedere soldi perché sono astratti
– non si può chiedere per gli altri
– bisogna evitare diminutivi

L’anno prossimo voglio desiderare con più libertà. Lo scorso gennaio mi sono trattenuta troppo, non sono stata disobbediente (qui la risposta alla domanda del titolo), non ho inserito desideri assurdi e ora li voglio.

Erano ottocento anni che io la stavo cercando: io le dovevo un cavallo. 

23 Comments

  1. Le liste (di propositi, desideri e quant’altro) non fanno per me: diventano una fissazione, alla fine, mi mettono l’ansia… e poi sono faticose, ti costringono a chiederti ‘cos’è che voglio dalla vita’ e tutto diventa complicato… 😉

    • rO rO

      Punti di vista. A me piace sapere cosa voglio dalla vita. Non molto tempo fa mi sono ritrovata a chiedermi dove avevo la testa in certi momenti e ho piacere ora ad essere più cosciente.
      Ma non siamo fatti tutti uguali e capisco quello che scrivi.

  2. Come fai ad avere una testa piena di capelli? La voglio pure io, e deve essere la mia

    • rO rO

      Magari per un uomo è più difficile, comunque posso dire che l’assunzione di magnesio supremo, cibarmi di noci, essere più rilassata e fare impacchi con un meraviglioso olio al profumo di Ylang Ylang hanno dato i loro frutti.
      Praticamente ultimamente ho la stessa acconciatura di Franca Sozzani.

      • Cmq ho smesso di desiderare, i miei desideri sono pericolosi e oscuri

        • rO rO

          Tipo una stanza per sviluppare i negativi delle foto che scatti a Iuno?

          • Tipo conquista del mondo, schiavitù, licenza di uccidere e altre amenità <3

  3. Cara Ro,
    ma questo è “The Secret” in action. Alla fine ti sei convertita alla legge dell’attrazione.
    Tu che non ci credevi.

    • rO rO

      Continuo a non crederci. Fare una lista però aiuta ad essere coscienti della mostra vita, a non scegliarsi improvvisamente con la sensazione di aver perso tempo e che sia troppo tardi. Aiuta anche a dire grazie per le cose belle che accadono e ricordarci che ci sono state. La vedo così.

      • Non ci credi ma fai esattamente ciò che è consigliato in quel libro: ad es. essere grati per ciò che si ha ed elencare i propri desideri in forma positiva, eliminando il “non” dal pensiero che si rivolge all’Universo.

        • rO rO

          Questo è buon senso. Mica serviva il libro per capirlo. Il libro però è folle nella convinzione di certezza che qualsiasi desiderio possa concretizzarsi dal nulla.

  4. Alle volte mi chiedo che cosa voglio davvero e mi accorgo di non averne idea… e saperlo a me servirebbe per capire da che parte andare e non farmi solo trasportare dalla corrente. .. perché non sapere cosa voglio, mi fa dire che sto vivendo inutilmente ogni secondo che la vita mi ha concesso. .

  5. No grazie, le liste non fanno per me. Io prendo quello che trovo, se mi va di farlo

  6. Scribacchina Scribacchina

    Alcune cose, per quanto tu le voglia, non accadono… ma altre sì. Credo che seguirò il tuo esempio e mi farò una lista da scremare, potrebbero uscirne cose molto interessanti 🙂 Tenchiù per la dritta 🙂

    • rO rO

      Se hai pazienza, guardati il video con le istruzioni. Mi piacerebbe molto riparlarne con te tra qualche tempo.

  7. Sarà la musica che sto ascoltando (Allevi può far effetti strani), ma a me questo post mi ha un pò commosso. Mi ha fatto pensare ai miei desideri, a quante linee ho tirato, ed infine mi ha reso felice per te e per le tue linee tirate.
    L’anno prossimo desideri più folli, ma anche maggiori linee tirate!
    RiV.

  8. gynepraio gynepraio

    Tra le liste più belle che ho scritto, quella delle caratteristiche che doveva avere Ia “mia” persona. E devo dire, non fu inutile.
    Ma sono riuscita a “far accadere” le cose (leggi: a operare un miracolo come la neve a giugno, anzi, esagero, ad agosto) con un flow chart. Son deformazioni manageriali.

    • rO rO

      Mi piace! :))

  9. cavolo, io le adoro queste queste cose! dici che in mese ne trovo 150? ma posso iniziare a “lavorarci su” anche prima di arrivare a 150? …lui dice che trovarne almeno 9 è facilissimo, ma io mi sono bloccata già a 4.. mhh…
    è ovvio che ognuno di noi sa quello che vuole, ma scriverlo secondo me, ne determina una consapevolezza diversa.
    allora vado eh 🙂
    PS. ma chi è ‘sto tizio?
    A

    • rO rO

      Il tizio Harry Haller o quello del video? Il primo è un tale che ho conosciuto l’anno scorso per lavoro andando a Copenaghen. Il secondo è un formatore.
      Fammi sapere come procede. A presto!

  10. Anonimo Anonimo

    Cara Ro, mi fanno piacere tutte queste linee tirate. Io sono stato talmente disobbediente (o pigro) che sono ruscito scriverne solo trenta e poi ho lasciato. Ci stavo pensando proprio ieri alla lista, la riprenderò in mano! Cmq uno dei desideri era lavorare con te, ora devo ripartire da 29!….e tu intanto fai il corso HACCP (lo devono fare baristi e camerieri) che non si sa mai 😉

    • rO rO

      Ti devo chiamare! 🙂

  11. […] pianificare le tre previsioni per il 2015 quando mi sono ricordata che qualche tempo fa avevo letto questo post, e siccome lei mi piace un sacco ero subito andata a vedere che dicesse il tipo di cui parla.  […]

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: