Skip to content

Criminale per nascita

Secondo Cesare Lombroso, alla nascita Marco Ezechia, l’origine del comportamento criminale è insita nelle caratteristiche anatomiche del criminale, persona fisicamente differente dall’uomo normale in quanto dotata di anomalie ed atavismi, che ne determinano il comportamento criminale.

Oggi una cugina di mia madre, una di quelle con le J nel nome, mi ha mandato delle foto dei miei nonni e bisnonni.

La seguente foto è stata scattata il giorno del matrimonio dei miei nonni, che stanno al centro. Non ho idea di chi siano tutti gli altri. Quello in basso a destra invece è certamente Cesare Lombroso. Spero che il suonatore di fisarmonica non fosse un mio parente.

criminale per nascita

Si potrebbe dire che è tutto in fondo piuttosto normale, soprattutto mia nonna pare essere nella media di tante altre donne che, a inizio XX secolo, raramente si vestivano di bianco. In realtà una piccola cosa strana c’è, ma non si vede: solo in età adulta mi è stato raccontato che mia nonna aveva due sorelle, di cui una “ospite in una casa di cura”. Certo, erano altri tempi, tempi in cui anche i depressi erano facilmente ospitati da altre famiglie e in altri posti.

Cosa più strana è semmai che nessuno me ne avesse parlato e forse le sue sorelle sono proprio due delle tre donne che si vedono nella foto.

Nell’immagine seguente trovate invece un ritratto della mia bisnonna da parte di padre e dei miei bisnonni  da parte di madre, cioè i genitori della nonna che qui su si sposava.

bisnonnalombroso

Affianco a loro, uno schema delle fisionomie criminali secondo “scopino” Lombroso. Specialmente la bisnonna a sinistra, converrete, ha un’espressione poco gentile, mente gli altri, quelli al centro, potrebbero essere i genitori di Heidi. L’ultimo in basso a destra invece è sicuramente Peppone, noto criminale romagnolo. Il mio professore di italiano del liceo era sempre prodigo di massime, che oggi avrebbero riscosso un fenomenale successo su Twitter.

Criminale per nascita

Rinnovando il famoso “la mela non cade tanto lontano dall’albero” diceva anche che “la pera quando è matura cade da sola“. L’occasione è per me buona per pensare a chi ho dentro. Siamo inevitabilmente figli dei nostri genitori? E fino a che punto? La settimana scorsa mi è capitato di ascoltare alla radio una trasmissione in cui si chiedeva agli ascoltatori di rispondere alla domanda: “chi scalpita dentro di te?”

Dentro di me scalpita una festaiola ragazzetta, con le calze a righe orizzontali, che stasera avrebbe in testa una parrucca blu e salterebbe da una persona all’altra in un locale affollato di gente mascherata.
Dentro di me scalpita anche una donna di nome Anna, un nome antico, che non ha bisogno di truccarsi il viso perché è bella così ed ha un sorriso sereno.
Dentro di me scalpita una pittrice che dipinge quadri di fiori, seduta in un giardino d’inverno pieno di piante.
Dentro di me scalpita un’amante degli animali, di creature fantastiche, di sorridenti mostri di Lochness come quello di Water Horse e di zebre e leoni e pesci dalle forme più strane.
Dentro di me scalpita muta una persona che non ha voglia di parlare ma solo di ascoltare musiche silenziose come l’aria in quei posti dove le stelle si vedono così numerose e fitte che quasi ti senti soffocare.
Dentro di me scalpita una surfista che non se ne importa di niente; un uomo che racconta una barzelletta dietro l’altra e ne conosce tantissime e le canta con lo stesso ritmo di un giocoliere di strada che fa le sue acrobazie; una mamma, scalpita una sposa, scalpita una fotografa di facce buffe e momenti imbarazzanti e ridicoli.
Dentro di me scalpita un magro chitarrista rock, dalle mani callose e gli avambracci muscolosi, che veste sempre con dei jeans stretti e delle magliette logore e ti guarda da sotto un ciuffo di capelli ribelle; un attivista ecologista danese che è stato eletto politico e non sa come fare per il mondo in cui desidera vivere.

In definitiva ecco una foto di mia madre a ventiquattro anni. Io le assomiglio molto. La pera quando è matura cade da sola.

Soundtrack: Fiona Apple – Criminal

72 Comments

  1. Dentro di me non scalpita niente e nemmeno fuori, c’è solo un piccolo mammifero con zanne e artigli aguzzi che non deve mai scappare dalla gabbia, non è conveniente che accada. Ci sono sempre altri interessi legittimi che vengono prima, apparenze da mantenere, giudizi altrui da evitare. Adesso dorme

  2. che bello leggere questo post, è vero dentro di te scalpitano un sacco di persone (speciali)

    • ro ro

      Mi fa piacere che ti sia piaciuto.

  3. masticone masticone

    Insomma siamo entrati nella famosa fase: qui paperino quack
    O a quella cui rispondeva Paola Pitagora
    Ah già
    Tu sei giovane non ti ricordi
    Ma forse kunta kinte si
    E ammettiamolo tu sei molto più bona di lui
    A me comunque il fisarmonicista sta simpatico

    • ro ro

      Un fumetto? Sì, mi piacerebbe molto. Paperino Quack in realtà me lo ricordo, ma solo perché ho letto molti fumetti per vent’anni, ovviamente! T’avevo pensato proprio poco fa perché ho sentito in radio una canzone di David Bowie e mi sei venuto in mente. Stai bene?

      • masticone masticone

        Non direi che sto bene
        Necessito amica che faccia finta di volermi bene

        E comunque citavo due RUBRICHE storiche di Topolino

        • Fa Fa

          Sicura che ti va di vedere un film sul Baseball?

          • ro ro

            Masticone lo ritiene per un qualche motivo un film da vedere. Spero che almeno gli attori siano bravi.

          • masticone masticone

            Dai
            Non puoi definirlo solo sul baseball
            E’ sulla vita
            Sul l’amore
            Il baseball come filosofia di vita
            E il baseball e’ di per se filosofia

        • ro ro

          Si può fare….anzi, SI-PUO’-FAAARE! 🙂

          • masticone masticone

            Lupo ululi
            Castello ulula

            • ro ro

              … Potrebbe piovere.

              • masticone masticone

                A volte vinci
                A volte perdi
                Ma a volte può anche piovere…
                (Questa non la becchi…:))

                • ro ro

                  Il Gatto e la Volpe?

  4. Diamine dentro di te scalpita una mandria di bufali inferociti…a leggere l’elenco che hai fatto.
    Un revival di nonni e bisnonni in chiave lombrosiana. Per fortuna che non hai ereditato nulla da loro, perché scalpiterebbe dentro di te il criminale incallito. Comunque dubito molto che i tuoi nonni e bisnonni avessero tendenze criminali.

    O.T. dici che “mia nonna pare essere nella media di tante altre donne che, a inizio XIX secolo”. Non per fare il pignolo ma forse volevi dire XX secolo, ovvero primi novecento. Il XiX sarebbe inizio 1800.

    • ro ro

      Persa. Correggo.
      Però non erano inferociti.

      • Solo scalpitanti? Ma la mandria quando corre non si ferma tanto facilmente.

        • ro ro

          … Ma non è una mandria! 🙂

            • ro ro

              :)) colpa mia. Lo so che ho ripetuto “scalpitano” ma non sento dentro di me dei mustang. Era il verbo usato nel programma radiofonico.

              • La mia era solo una battuta ironica per l’uso ripetuto di scalpitano per descrivere una miriade di sensazioni che provavi.

    • ro ro

      Grazie!

  5. Un viaggio nella memoria, tra l’ironia della storia, quello che resta sono solo i nostri sogni. Bellissimo post, complimenti!

    • ro ro

      Grazie. Il post era partito proprio da un sogno che ho fatto stanotte, poi la giornata ha fatto il resto.

  6. gynepraio gynepraio

    Povero Lombroso, non sai mai se t’ispira tenerezza o pena…qui c’è il racconto della mia visita al suo museo.

    • ro ro

      Che bel post! Grazie per avermelo segnalato. È molto interessante. Lui comunque non mi è molto simpatico. Lo penso spesso, per assurdo, ma non mi piace molto.

  7. ro ro

    Non ho cultura cinematografica: zero. Però sono ferrata sui telefilm tipo Tre Cuori in Affitto. Tu non farmi domande inopportune!

    • masticone masticone

      Tre cuori in affitto era il mio telefilm preferito da ragazzo
      John Ritter un mito
      Ah che coppia saremmo stati noi due
      Vabbe

      Ps/ era Bull Durham

      • ro ro

        Mi insegni così tante cose interessanti. Grazie. Non é un porno, vero?
        (Faaaa, mi procuri questo fiiilm?)

        • masticone masticone

          Per te andrei sulla luna …

          • ro ro

            Che cialtrone!

            • masticone masticone

              Ho il mio Perseo personale

              (Su cui pagò le tasse )

  8. And the Oscar goes to.. you.
    Questo è uno di quei post che vorrei leggere ogni sera prima di andare a dormire. Dentro di me scalpita tanto, ci penserò in treno, tra poche ore, mentre sarò in viaggio.
    E sarò buffo dentro un costume da doccia ma tu non scherzi mica con le calze a righe e la parrucca blu. Se ti serve uno shampoo tira la tendina che te lo passo. 🙂

    • ro ro

      Buon viaggio!

      • Cara!! Grazie. È sempre bello un tuo augurio o un tuo saluto al mattino. Manderò una cartolina. Indirizzo al divano, giusto? 😉

        • ro ro

          Sì, grazie. Ché a casa mia sono pigra e la cassetta della posta non la controllo mai! 🙂
          Goditi Roma!

  9. Scribacchina Scribacchina

    Il difficile credo sia mettere d’accordo e far convivere tutte le persone che abbiamo dentro 🙂 Foto splendide, la prima in particolare…

    • ro ro

      Hai ragione, non è facile, siamo come universi interi, pieni di stelle, comete, soli, asteroidi, navicelle spaziali e magari anche buchi neri che si attraggono tra loro, invisibili ed estremamente densi.

  10. bello tutto questo tuo scalpitare..
    leggere questo tuo post ha sicuramente migliorato questa mattinata! 🙂

    • ro ro

      Davvero? Mi fa piacere. Buona giornata!

        • ro ro

          Grazie! :))

          • dovresti vedere la foto dei miei bisnonni con figli a seguito..a tratti inquetante! la cosa che mi fa sempre sorridere è che il bisnonno ha l’orecchino.

            • ro ro

              Ah!! Che forte! Altri tempi! Adesso me li immagino, senza sapere di dove sono, come una famiglia di pirati o dei marinai sardi 😛

  11. Un giorno di non molto tempo fa camminavo per strada con mia madre e passando accanto a una casa molto grande, in pietra, degli inizi del secolo scorso lei mi fa

    “Qui ci abitava il tuo bisnonno. Era un bandito, per questo si è permesso questa casa.”

    Lombroso wins

    • ro ro

      Insomma, tu hai la faccia da bandito?

  12. Per niente, per questo vivo in affitto attualmente.

    • ro ro

      :))

  13. L’articolo è molto bello , come sempre tu scrivi molto bene …
    Dentro di noi scalpitano molte persone ….a volte dobbiamo trattenerci …perché ..il vero io spesso non è conveniente ….guarda per esempio sul posto di lavoro …il mio entusiasmo la mia spontaneità …la mia sincerità …non mi hanno certo aiutato anzi …..ora lascio ….libero ….. Il Peter Pan che ho dentro …solo …con chi lo sa apprezzare …e non ..me lo ritorce contro !!! Ciao

    Sergio

    • ro ro

      Ciao Sergio,
      Ti auguro di riuscire a non pensare troppo ai momenti in cui ti senti oppresso, come forse al lavoro. Pensa ai momenti di libertà, in cui puoi essere più facilmente chi ti senti dentro.

  14. Dentro di me scalpitano un ragazzino tredicenne, un supercriminale da fumetto, un mezzofondista di atletica leggera mancato, un nuotatore mancato, uno scrittore mancato, un attore mancato, un musicista mancato… 😉

    • ro ro

      …secondo me manca qualcuno! 🙂

  15. Ho apprezzato tantissimo questo articolo, soprattutto le foto di famiglia credo abbiano un fascino tutto particolare. Spesso non sappiamo nulla nemmeno della vita dei nostri genitori figuriamoci di quella di nonni o bisnonni, ma anche il solo fatto di guardarli in faccia costituisce un punto di partenza per capire da dove veniamo…il che ci dice molto su dove stiamo andando.

    • ro ro

      La penso anche io così…. da dove siamo partiti e dove desideriamo andare…

  16. Dai, di domenica si eccede un po’ a pranzo, ora se sia un surfista o il timballo di maccheroni a scalpitarti dentro non è facile stabilirlo … 😀

    • rO rO

      Erano tortiglioni con melanzane e pancetta principalmente :))

      • questo spiega tutto meglio del Lombroso

    • rO rO

      Dove vai in vacanza?

  17. rO rO

    L’ha ribloggato su FarOVale.

    • rO rO

      Ti piace la mia famiglia o mia madre con un dinosauro? 😉

  18. rO rO

    Sei molto gentile. Ero in una giornata ispirata, situazione assai meno frequente ultimamente.

Rispondi

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: