Skip to content

Appello agli uomini

L’impresa epica inizia con Lui che dice “ti passo a prendere stasera alle 21”.

Si fa presto a dire stasera alle 21.. per andare dove? Aperitivo e cena formale? Agriturismo romantico? Pub? Ci fermeremo con la macchina nel parcheggio del locale o è prevista un’amena passeggiata?

Gli uomini non si rendono conto che i preparativi per un’uscita richiedono una certa pianificazione.

Ogni donna cercherà, uscendo con voi, di essere il più possibile: carina, attraente, ricercata, seduttiva, affascinante etc.  Per riuscire in questo abbiamo bisogno di informazioni su luogo e tragitto previsti. E ovviamente, di tempo.

Sarebbe decisamente poco sensuale vederci affondare nel prato di un agriturismo col nostro tacco 14, non trovate? Una volta individuato il luogo, diciamo ad esempio ristorante a lume di candela, la donna procede con il programma “outfit”.

Personalmente, essendo una maniaca delle scarpe altissime e praticamente importabili (solo tacco  a stiletto, odio le zeppe) parto dalla scelta delle scarpe e poi procedo col resto. Non so se sia il metodo migliore ma è più forte di me.

Poi il falso dilemma: gonna o pantaloni? Gonna tutta la vita! Sono praticamente sempre in pantaloni col tipo di vita lavorativa che faccio, la sera fatemi divertire con qualche mise particolare.

Tipo questa comprata da poco con la mia amica Ro

Si passa poi alla selezione di bijoux, borse, sciarpe, guanti etc.etc.  (almeno un’altra ora).

Infine, si fa per dire, trucco e parrucco. La bravura sta nell’usare 30 prodotti diversi e sembrare relativamente poco truccata. Tutto questo richiede tempo, tempo e ancora tempo.

Da sempre gli uomini aspettano sbuffando che le donne siano pronte, ignari e inconsapevoli del lavoro propedeutico all’uscita. Da sempre le donne rispondono “un minuto e ho finito!” consapevoli che non si tratta affatto di un minuto.

Poi si emerge da una nuvola di vapore cipria e profumo, sentendosi delle dee,  e ci si sente dire, nel migliore dei casi: “tutto questo tempo e hai truccato solo gli occhi?”, nel peggiore, come mi è successo domenica “tesoro, il restauro della Cappella Sistina è durato meno”.

Il fatto che ci fosse il “tesoro” davanti non addolciva granchè il resto della frase, secondo me.

Conclusioni: uomini! Non lamentatevi del tempo che aspettate! Lo facciamo per voi!

(Ok, anche un po’ per il nostro narcisismo. Ma poco.)

61 Comments

  1. Ma noooo, lo facciamo solo per noi. Al massimo per le altre donne. Che la maggior parte degli uomini non capisce un’acca di tutto il nostro rituale di trucco e parrucco. Basta poco per farli felici (la maggior parte eh)

    • Per le altre donne.
      STRACONCORDO! 😀 ahahahah

      • Vale Vale

        Sì è vero! La lotta con le altre donne è spietata! 😀

        • Anche io concordo 🙂 si fa per le altre donne!

  2. verissimo! per il primo appuntamento con il mio attuale ragazzo sono stata giorni a decidere, dicevo alle mie amiche:”devono essere vestita bene ma non deve sembrare troppo importante!”
    Noi donne… 🙂

  3. ma infatti sì…
    anche se non tipa sono da stiletto e paillettes (anche se son sicurissima che in un mondo parallelo ci sia una me strafiga che si acconcia così), mi incazzo sempre quando ad un appuntamento che pensavo “informale” il Lui si presenta iper-bono, mentre io sono in converse e t-shirt inutile U__U” …

    E’ giusto essere chiari quando si fa un invito, oh!

  4. Ok per la chiarezza espositiva, ma il problema non è il tempo necessario, è la non pianificazione. Se (come è noto) ci vogliono (mal contate) due ore per prepararsi e il messaggio è “passo alle 21”, logica vorrebbe che ci si iniziasse a preparare intorno alle 19. E allora perché se va bene cominciate alle 20? 😉
    Che poi la cosa che mi manda al manicomio è che non cambia nulla dopo lustri di convivenza… ma nulla eh! Quando la mia consorte dice “tra 5 minuti sono pronta” è il momento che mi metto al Mac e rispondo a tutti i commenti sul blog… 😀

    • Vale Vale

      L’imprevisto! Tu non consideri l’imprevisto! Il phon che muore nel momento meno opportuno, la cerniera che si impiglia, il bottone che si allenta o, di più fantozziana memoria, i lacci delle scarpe che si rompono. Non è colpa nostra, sono gli imprevisti che fanno saltare la pianificazione!

      • Seeeeeee seeeeee… Imprevisto una sega, direbbe il Melandri!!! 😀 5 diconsi 5 lustri e mezzo di esperienza… E due giuovini eredi degne emule di cotanta madre… Nun ce prova’, bella… LOL

        • Vale Vale

          😀

    • È esattamente quello per cui mi altero a volte con la mia ragazza.
      Ma se sai che ci metti tot, inizia prima, no?!
      ‘ste donne…

  5. Ok, prendo atto che io e mio marito siamo una coppia a rovescio….io in 10 minuti sono pronta ( tanto i miracoli non li posso fare!!!) lui si sa che entra in bagno ma più che altro ci casca dentro e spesso la nostra cinquenne dopo 40 minuti buoni mi viene a chiedere ” Mamma, ma papà é andato al lavoro?” ” no,amore, si sta preparando!” ” Ancora?!?!?!?!” 😀

    • Vale Vale

      Ahahahah! “Papà è andato al lavoro?” è simpaticissima! Complimenti alla bimbetta

      • 😀 grazie

  6. elinepal elinepal

    Belle che siete ! Io più invecchiò e meno tempo impiego. Mah! Avrò rinunciato…..

    • Vale Vale

      Compenso con il tempo dedicato ai preparativi per andare al lavoro: 20 minuti compreso tutto. Comunque è vero che si cambia con l’aumentare dell’età: al liceo mi alzavo all’alba per fare la piega…

  7. Silver Silvan Silver Silvan

    Più che di tempo per prepararsi, parlerei di tempo per allestire una vetrina piena di cianfrusaglie. Io la mia “vetrina” la allestisco in un quarto d’ora, doccia compresa, volendo. Forse perché nella mia vetrina ci sono solo pezzi unici e pregiati, non cianfrusaglie numerose e paccottiglia varia. Per apparire al mondo ci metto un quarto d’ora, per scomparire dal mondo posso metterci ore. La seconda è per me, merita molto più tempo del resto del mondo o dell’uomo di turno. Chi cazzo lo conosce, il resto del mondo?!

  8. Alex Alex

    Secondo me, ci lasciate un po’ di tempo per trovare qualche argomento di conversazione durante la cena 🙂

    Alex

    • Vale Vale

      Ecco, appunto, non volevo sottolinearlo per non rovinare la fragile autostima maschile! 😀 … E invece che ringraziarci… Eheheheheheheh

  9. Silver Silvan Silver Silvan

    Le donne che inciampano sui tacchi sono irresistibilmente stupide. Agli uomini piacciono per quello. Se poi camminano come anatre zoppe, pendono pericolosamente in avanti o si massacrano una caviglia suscitano in loro l’istinto di protezione che li riporta a quando facevano da bastone alla nonna malferma sulle gambe. Cosa c’è di meglio di un tenero richiamo al passato? A cena ordinate un bel semolino (altro che aragosta) e il deja-vu sarà completo.

    • Vale Vale

      I richiami al passato hanno un potere notevole, poi dipende l’uso che se ne vuole fare. Poveri uomini, non ci fanno una bella figura: affascinati da specchietti e perline o condizionati da messaggi più o meno subliminali che richiamano il loro passato personale o, più arcaicamente, il loro ruolo protettivo. Questa è solo l’apparenza pero’, le perline e le cianfrusaglie valgono fino ad un certo punto e l’uomo interessante certo non si ferma a questo. Ma se ci si diverte perchè no? P.s. Ho appena deciso di fondare un club per la “salvaguardia e protezione dell’anatra zoppa” 😀

  10. Anonimo Anonimo

    Il gioco della seduzione passa per sottili equilibri…

    • rO rO

      🙂

  11. Daniele Daniele

    Io chiedo SOLO, a voi donne, la capacità di avere una mise “spontanea” e allo stesso tempo sensuale, e di essere in orario (diciamo entro i 10, massimo 15 minuti). Credevo fosse facile.
    Ok sono pronto alla lapidazione tramite lancio di borse Prada.
    PS: stiletto tutta la vita, abbasso la zeppa!

    • Vale Vale

      Sì sono d’accordo con te, il massimo del ritardo accettabile è di 10-15 minuti, di più no, mi sentirei terribilmente in colpa!

      • Daniele Daniele

        Niente lapidazione? Mi è andata di lusso 😉

        • Vale Vale

          Forse non ci sono abbastanza lettrici dotate di borse di Prada ! 😛

          • Daniele Daniele

            Già. Purtroppo è l’unica marca di borse che conosco. In pratica l’ignoranza mi ha salvato…

  12. OK. Abbasso il politically correct: dipende da quello che esce fuori dalle 2 ore di restauro. Se è una charlizetheron di periferia, attendo due o tre ore senza problemi. Se è un ciffone da respingere con idranti di acqua ghiacciata, al quinto minuto di ritardo suono al citofono, e al decimo me ne vado.
    Ah! che bello essere vigliaccamente al sicuro dietro una tastiera e un monitor 😀

    • Vale Vale

      Ahahahahah! Un premio per la sincerità, anche se aiutata da tastiera e monitor! In effetti mi aspettavo che il popolo maschile rispondesse qualcosa tipo “ci interessa la sostanza, quello che c’è sotto i vestiti”…

  13. Il tempo di attesa di una bella donna non è (quasi mai) mai sprecato…

  14. mah, se devo fare tutta questa fatica che almeno l’ uomo in questione sia il principe azzurro!

    • Vale Vale

      In effetti sarebbe quantomeno auspicabile!

  15. Mi sento in dovere di scrivere quella frase: “ci interessa la sostanza, quello che c’è sotto i vestiti”. Perché è vero, altrimenti per quale motivo sopportiamo i ritardi e, in generale, l’esistenza? ,)

    Ma non c’è solo questo, concordiamo.
    Preferisco una lei che trovi soddisfazione, attraverso il mio gradimento, rubato da un’occhiata ai raggi X od esplicitato, ma che non si prenda troppo sul serio, pronta a far volare via le scarpette qualora un prato sia più invitante che la fila davanti a un locale…

    …poi le scarpe le andiamo a cercare, niente panico! ^_^

    • Vale Vale

      Ah meno male che le cerchiamo! 🙂 sempre molto saggi i tuoi commenti, sei sicuro di essere così giovane?!

      • Sono abbastanza sicuro di esser giovane, un po’ meno riguardo la saggezza! ,)
        Ma alla vigilia degli -enta, a volte è esattamente il contrario…

        • Vale Vale

          E non ti dico quanto questa sensazione aumenta più avanti…

  16. Giuliano Gaiba Giuliano Gaiba

    Bene prendiamo atto. In realtà l’attesa e’ bellissima e la sorpresa di solito altrettanto dato che voi donne quando vi preparate ci lasciate sempre a bocca aperta. L’attesa della bellezza e’ già essa stessa bellezza … Buoni preparativi, stupiteci…

    • Vale Vale

      “l’attesa della bellezza è già essa stessa bellezza” 🙂 me la voglio segnare questa frase…

  17. Quando la mia ragazza scende con i tacchi, le perdono anche la mezz’ora di ritardo ad aspettarla sotto casa.

    • Silver Silvan Silver Silvan

      Anche perché se sembra scema, per come cammina, tu fai la figura di quello intelligente con poco sforzo.

  18. …però quando vi rivediamo al massimo dello splendore, benediciamo tutto il tempo d’attesa…

    • Vale Vale

      🙂 anch’io credo che il finale sia questo

  19. Ok ok, fino ad ora posso concordare educatamente.
    Ma suvvia direi, osserviamo invece quest’altra simpatica ipotesi..
    Lui noleggia la limousine, acquista l’abito più costoso della storia, si fa il taglio mostrando all’hairstyler (il barbiere era poco) i calchi di Beckham e Borriello e si presenta in anticipo sotto casa della sua futura certamente splendida amata.
    Le ha recapitato, nel pomeriggio, un mazzo di rose, il biglietto ..
    ‘Questa sera la accompagno in una favola per una cena a corte .
    La carrozza arriverà alle 21.

    E così lui c’è, un po’ emozionato, titubante ma fiero, puntuale ed intrepido, lui e la sua carrozza, alle 21, attendono..

    Please hold on..

    Waiting for..

    ‘Chissà che bella sarà.. Cosa starà facendo ora? Sarà allo specchio per pettinarsi?
    Al trucco?
    Starà scegliendo le scarpe?
    No, le ha scelte per prime, che sbadato 😉
    Pensare che lo fa x me, che emozione.. Solo a pensarci sono quasi contento che sia mezz’ora in ritardo..’

    Diventa un’ora..

    Ed eccola li, che compare, da lontano corre verso di lui con un fare più frettoloso che entusiasta, più nervoso che teso, più stralunato che emozionato..

    Con scatto da Mennea, jeans, maglietta, coda a caso e trucco in borsa.. Gli balza davanti..

    ‘Scusa mi ero addormentata, per fortuna so di piacerti comunque, lo pensi anche tu che l’abito non fa il monaco, e che le cose che contano sono altre?’

    …….

    Che si era addormentata era una bugia chiaramente, aveva fatto una rissa così violenta con l’armadio che si erano salvati solo gli abiti che aveva in dosso..

    Oramai era troppo tardi per ricominciare da capo..

    E così via, con la musica a palla, in direzione.. Stadio

  20. Vale Vale

    Ahahahah! Molto simpatico e divertente! La storia di questi due sta cominciando ad appassionarmi! Poi che succede?! 🙂 lei riuscirà ad apparire in tutto il suo preparatissimo splendore al suo lui?

  21. Mi viene in mente Hitch, quando Bernard il cliente imbranato porta la bella elegante allo stadio e si mettono a fischiare come 2 ultras..

    Il vero dilemma si presenterà nell’appuntamento successivo..
    Lui avrà il coraggio di riprovare con eleganza o il pomeriggio le spedirà una tunica con margherita e biglietto con su scritto ‘mi sono fatto monaco’?
    E lei avrà il coraggio di presentarsi a lui con la divisa di Zumba o farà pace con l’armadio e comincerà alle 3 del pomeriggio con la scelta della scarpa?

    Sono sincero, il dilemma mi coglie, accetto suggerimenti..

    • Vale Vale

      Vediamo se qualche altro lettore vuole suggerire trame alternative… Io, è facilmente intuibile, voto per la scelta della scarpa, ma non alle 3 del pomeriggio, il giorno prima!

      • Ed io voto per l’eleganza ad oltranza, boccio la limousine e passo al noleggio del cavallo, nero con gli zoccoli a vita bassa, magari a dondolo

  22. L’impresa epica inizia con lui che dice “ti passo a prendere tra cinque minuti”. E finisce con lei che, dopo cinque minuti, lo ha raggiunto.

    • Vale Vale

      Credo che in quel caso definire gli eventi “impresa epica” sarebbe riduttivo. Evento di proporzioni bibliche lo troverei più adatto 🙂 parlo solo per me, naturalmente

    • rO rO

      Potrebbe accadermi, e il “potrebbe” è più per lui che per me, capacissima di scendere, attraente, in cinque minuti.
      Vale, tu non dire che la natura aiuta, perché in certi casi è il desiderio di vederlo e di piacergli a muovere tutto e far realizzare cose apparentemente impossibili.

      • Vale Vale

        Sarà che non mi piace l’idea del preavviso di soli 5 minuti… Per il resto è vero che quando si è molto innamorati, e aggiungerei anche all’inizio di una storia, si fa qulasiasi cosa per vedere l’altro 🙂

  23. Vale Vale

    Beh vabbè ma in versione donna delle pulizie sono completamente diversa! Una volta il portiere mi ha scambiata per mia sorella (e non ho una sorella!). In ogni caso, ti ho mai detto che ritengo la lavastoviglie una delle più grandi invenzioni dell’uomo? 😀

    • masticone masticone

      Seeeee
      Ti do’ quanto ? Dieci anni? Poi la sera a pulire gli scarti della cena con il tutone di pile mentre tuo marito si guarda la partita e i marmocchi ti urlano qualcosa che non capisci
      E in quel preciso momento penserai:
      C era un tempo che portavo tacchi 14 e mettevo due ore a truccarmi ed e’ stato bellissimo ma non tornerai mai indietro molto meglio adesso…
      Io lo so…

      • Vale Vale

        Il tutone di pile d’inverno in casa è imprescindibile. Ne ho due. Lo so, sono l’antitesi dell’erotismo quando lo indosso, ma ho freddo. quando si esce pero’ è diverso dai! È anche divertente agghindarsi! E i tacchi mi piacciono troppo, non credo smetterò di metterli neanche con marmocchio

  24. Mia figlia maggiore è il tuo clone a parte i tacchi a stiletto… e i giovani maschi non sono da meno. Del resto volevamo la parità…

    • Vale Vale

      Già, volevamo la parità e non abbiamo considerato questo tipo di mostruosi effetti collaterali 🙂

  25. Io credo che il bello sia proprio quello di non esser mai puntuali !!! A me dà una sensazione di gran potere, di ampio raggio, come se l’attesa fosse parte del gioco
    e giocare è la parte più bella!

  26. PMJ PMJ

    Ho trovato una doppia risposta all’eterno dilemma dell’attesa:
    1) ho trovato una fidanzata veramente puntuale, o al massimo in ritardo di pochi minuti;
    2) arrivo generalmente con un lieve ritardo.
    Ringrazio e vado avanti! ah ah
    Ciaoo
    PMJ

  27. Mr. Incredible Mr. Incredible

    sai che l’uomo dice di adorare le donne acqua e sapone.
    ma poi si gira a guardare quelle con il rimmel e il rossetto.
    chi ha detto che solo le donne sono il nido delle contraddizioni?

    Ps. Beato l’uomo la cui donna si fa bella per lui. E’ un gesto radicalmente romantico.

  28. Terrò tutto bene a mente.

Comments are closed.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: