Skip to content

Quello che amo dell’inverno

Nel mio personale orologio biologico febbraio vuol dire primavera, quindi adesso che il peggio è passato posso permettermi di pensare a ciò che in realtà amo dell’inverno.

Le prime cose che mi vengono in mente sono gli odori; se passaste da queste parti prima o durante una nevicata mi vedreste girare fiutando l’aria: trovo il profumo della neve irresistibile. Adoro il profumo di calicantus che invade le strade quando meno te lo aspetti, quando sembra che la natura dorma.

Mi piacciono tutti i profumi che mi ricordano che c’è una casa calda e accogliente dove posso tornare, quindi il profumo della legna bruciata nei camini e i profumi dei cibi elaborati e difficilmente digeribili che si possono mangiare solo in inverno. Amo il profumo della torta di mele che faccio quasi ogni fine settimana, che scalda la casa e anche il cuore.

Amo girare con gli stivali di gomma quando piove tanto, che è un po’ come tornare bambini; e ci si può ancora permette di sguazzare nell’acqua fregandosene di come ti guardano gli altri.

Amo saltare nella neve quando non ci è ancora passato nessuno lasciando io per prima le impronte.

Potrei passare ore ad osservare i cristalli che il ghiaccio forma sui rami e lo spettacolo della brina al mattino presto, quando sembra di essere dentro una favola e il mondo appare diverso, forse migliore. E poi guardare le forme degli alberi, chè d’inverno si vedono meglio quando sono spogli. E incantarmi osservando gli alberi di caco con i lunghi rami neri ai quali sono appesi i frutti come palline di Natale.

Amo buttare le briciole sul terrazzo e aspettare il pettirosso che quotidianamente viene a farmi visita cercando di capire se è un po’ più grassottello del giorno prima (per merito mio).

Amo sapere che posso tornare a casa e fare un lungo bagno caldo con la paperella di gomma che mi ha regalato la mia amica Ro.

Amo stare sul divano a leggere un bel libro quando fuori piove e io sono al calduccio, magari con i miei gatti,  il Grosso e la Piccola in braccio o giocare con Lui con l’xbox o la playstation quando è troppo freddo per uscire; e vedere film che ho già visto mille volte ma che non posso non rivedere, come ad esempio “La vita è meravigliosa” di F. Capra. E piangere ogni volta.

Amo la cioccolata calda in tutte le sue varianti di colori e di aromi!

Amo comprare ogni anno una nuova decorazione per l’albero di Natale e poi non sapere come inserirla tra le altre. Andare al vivaio per scegliere una stella di Natale e non riuscire a decidermi perchè ce n’è sempre una che mi sembra più bella di quella che ho preso.

Amo vedere il Grosso che dorme sull’amaca di pelo appesa al termosifone. Infilarmi sotto il piumone e sapere che dormirò al calduccio con la borsa dell’acqua calda ricoperta di pile e perché no, i calzettoni di lana.

Amo vedere il fumetto che esce dalle bocche delle persone quando respirano. E quando è buio guardare i vetri appannati delle case, dove dentro c’è luce, e provare ad immaginare come può essere la vita di quelle persone.

A pensarci bene, mi piacciono un sacco di cose dell’inverno. Quasi quasi mi dispiace che finisca.

9 Comments

  1. “Amo saltare nella neve quando non ci è ancora passato nessuno lasciando io per prima le impronte.”

    😀

    • Vale Vale

      Sì salto come una leprotta. Normalmente quando non mi vede nessuno pero’ 😀

  2. L’autunno e l’inverno sono due stagioni meravigliose! Lo sono per profumi, per colori, per ricordi, per vitalità e per un mucchio di altre cose che ci riportano indietro ai nostri ricordi più belli (quelli di bambini, quando scrutavamo tra i vetri appannati l’arrivo del bus, e ci vestivamo davanti al camino appena acceso per non prendere freddo). Dico sempre che abbiamo la fortuna di esser nati in una zona climatica che prevede l’alternarsi ciclico di quattro stagioni completamente diverse. Non ci annoiamo e come la Natura ci rinnoviamo.
    Ma l’autunno e l’inverno (che sembrano morte ma morte non sono) rappresentano uno spettacolo meraviglioso, il tripudio del cuore!

    • Vale Vale

      Proprio vero; osservo con attenzione i cambiamenti che indicano l’alternarsi delle stagioni e mi sento felice di far parte del grande ciclo della natura.

  3. “Infilarmi sotto il piumone e sapere che dormirò al calduccio con la borsa dell’acqua calda ricoperta di pile e perché no, i calzettoni di lana”. Come mi riconosco! Un post intimo e delizioso, quasi sembra di sentirli i profumi di questo inverno! 🙂

    • Vale Vale

      Grazie! È davvero uno scorcio su me stessa questo post… 🙂 è bello sapere che qualcuno in parte ci si riconosce

  4. bello ciò che hai scritto odori e i profumi invernali sono belli e poi ti riportano indietro nei ricordi….buona la tua torta di mele……SARA

    • Vale Vale

      Grazie Sara!

  5. Non vedo l’ora che ricomincino, autunno ed inverno; condiviso praticamente tutte le cose che hai elencato e ne potremmo aggiungere a centinaia!

Comments are closed.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: