Skip to content

Germania Under Pression

Sono un po’ di giorni che continuo a complicarmi la vita. Vorre, tanto per cambiare!!, chiudermi in una bella scatola e uscire solo quanto tutto è finito.

Non riesco a combinare niente. Niente di buono. E di mezzo neanche me la sto godendo un sacco. L’ultimo dei miei pensieri in orine di tempo è questo: ho perso lunedì sera le chiavi di casa. E me lo sentivo anche che sarebbe successo. Me lo sentivo proprio che prima o poi le perdevo. Il problema, a parte il fatto che i miei padroni di casa non mi guardano molto di buon occhio, è che vogliono cambiare due serrature di casa. Io ovviamente dovrei pagare tutto. Ovviamente possibilità che il ladro trovi la casa non ce n’è, ma vaglielo a spiegare! Ho pensato di fare una copia di scamuffo dalle chiavi della spagnola, che quando si tratta di fare la furba è sempre in prima linea. Così gli dico che le ho trovate e non devo pagare duecento euro

Situazione attuale: ho in tasca le tre copie ( casa, camera, cassetta lettere ) m solo una delle tre è perfetta. Quella di casa è proprio diversa. Senza contare il problema portachiavi, che non riesco a trovare uguale. Non so proprio cosa fare. Voglio qualcuno che mi aiuti!!!

Ammesso che Allicia mi presti le sue chiavi, per rendere tutto credibile, e che io vada da loro mostrando due mazzi di chiavi perfetti, tenendomi le chiavi diverse, il problema si pone tra quindici giorni, quando se andrà bene cambierò casa e dovrò tornargli le chiavi. Che faccio? Pago due serrature e sette chiavi?

Le chiavi poi le ho perse scendendo dall’autobus, mentre avevo appena chiuso una telefonata con chi, incazzato, mi faceva intendere che non gradiva molto la mia idea di andare a vivere con tre tedeschi.

Altro problema: la stanza nuova.
Ammesso che me la diano, e mi chiameranno solo a fine settimana, la stanza non ha mobili. Ha solo un armadio. Il ragazzo americano che me la lascia si porta via tutto, scaffali, scrivania, sedia e letto. I ragazzi che stanno lì mi hanno detto che eventualmente mi aiuterebbero a trovare un letto. Sì, c’è sempre l’Ikea, ma comunque è un altro pensiero. Ah, se cambio stanza devo anche trovare qualcuno che occupi la mia, e mi sa tanto che Katarina sta cambiando idea e che la mia stanza non la vorrà più.

Di mezzo domani sera dovrei lavorare all’Irish Pub. Stasera passo di là per vedere com’è. Solo che io il tedesco non lo parlo mica e una ragazza spagnola mi ha detto che sono proprio bastardi e che non si capisce niente. E poi già mi vedo ad incasinarmi con i resti e le mance. Perché le mance te le metti in tasca ovviamente e il resto nel marsupio. A fine serata magari hai trecento euro di cui rispondere al padrone! E mio padre quanto è felice per questo: l’idea che io torni da sola la notte a casa ( a piedi ) lo fa impazzire dalla gioia. E io furba che gliel’ho detto!!!

Dopo un inizio in dimagrimento adesso sto anche ingrassando. Ho sempre fame: anche adesso.

Infine dovrei studiare. E non sto facendo niente. Ci provo anche, ma non riesco a concentrarmi assolutamente. Ho troppe cose a cui pensare e non riesco a fare una vita regolare come piace a me. Ogni giorno succede qualcosa. Questo fine settimana vado a Berlino. Partiamo venerdì alle otto del mattino. Già mi ci vedo dopo la sera all’Irish Pub!!

Ma adesso le chiavi sono il mio problema più grande. Non sono scemi e l’idea che scoprano il mio trucchetto mi farebbe sentire piccola come un verme. Come quando a scuola ti scoprivano dopo che avevi fatto qualcosa di orribile, come quando sei sull’autobus e non hai fatto il biglietto e ti becca il controllore e ti fa pure la romanzina.
Uffa.

Scroll Up
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: